::notizie::

Pagina 1 di 269: [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [>] [>>] Notizie totali: 805
* Categorie 

Autismo: stop piani assistenziali; Tar boccia ASL Na2 Nord

Autismo: stop piani assistenziali; Tar boccia ASL Na2 Nord ZCZC9198/SXR ONA42263_SXR_QBXO R CRO S44 QBXO Autismo: stop piani assistenziali; Tar boccia ASL Na2 Nord (ANSA) - NAPOLI, 26 GIU - Con sentenza pubblicata il 20 giugno scorso, il Tar della Campania ha accolto il ricorso proposto dai genitori di pazienti affetti da disturbi dello 'spettro autistico' contro un atto adottato dalla Asl Na 2 Nord, con il quale si era disposta la chiusura di un presidio aziendale a ciclo semiresidenziale destinato alla cura dei pazienti autistici. "Ci sentiamo, dopo numerosi e lunghi mesi di difficolta' che ha rasentato la disperazione, finalmente sollevati dice Daniele Minichini, presidente dell'associazione "Almeno Credo", fondata da genitori di persone ammalati di autismo. "E' un primo forte segnale che ci incoraggia nel perseguimento di cio' che riteniamo spetti di diritto ai nostri figli" aggiunge. "Al di la' della fattispecie concreta regolata con precisione chirurgica dai giudici del Tar, la sentenza puo' rappresentare una pietra miliare in quanto chiarisce che i piani assistenziali personalizzati non possono mai essere interrotti" spiega l'avvocato Giuseppe Cristallino, titolare dello studio legale che patrocina le istanze dei ricorrenti. I disturbi dello spettro autistico, infatti, sono talmente variegati che le linee guida dell'Oms impongono, in applicazione dei principi scientifici generali, la predisposizione da parte dello specialista di un piano assistenziale personalizzato, specifico per ogni singolo paziente. "I nostri figli" - prosegue il presidente Minichini - "necessitano di cure mirate e costanti. In ogni sede abbiamo sempre sostenuto la necessita' della continuita' assistenziale per non vanificare i risultati ottenuti per la regressione della malattia. Abbiamo ottenuto finalmente la giusta consacrazione di un diritto che abbiamo sempre sostenuto, per noi e' finalmente arrivato l'anno zero".(ANSA). PIO/BOM 26-GIU-18 18:48 NNNN
    Condividi   * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta

Daniele Minichini - Lipol scrive al Governo Italiano -La Polizia LOcale sentinella del territorio ma.....


La Polizia Locale sentinella del territorio ma……..

 

Prendiamo spunto dall’ennesimo grave episodio, riportato dalla stampa odierna, che ha visto una pattuglia di Polizia Municipale di Napoli vittima di un tentato omicidio e aggressioni a seguito di intervento per un banale incidente( uno degli aggressori ha sottratto la pistola a un collega premendo  il grilletto contro di lui senza riuscire a sparare in quanto, per fortuna, la pistola non era armata).

Solo per quanto sopra non si è aggiunta un ulteriore vittima alle numerosi precedenti (da Savino di Milano a Liguori di Acerra, a  Bruner e Cinque  di Napoli).

C’ è da dire che al cambio delle denominazioni “nazionali” che ci hanno visti prima chiamati Vigili Urbani , poi Polizia Municipale e oggi Polizia Locale in realtà non è avvenuto un reale e adeguato cambiamento delle norme per portarla ai livelli europei e rientrare nel comparto sicurezza

Quindi, attualmente, tutto si restringe alle volontà politiche regionali e/o comunali, con Polizie Locali come Milano e Torino organizzate con tanto di polizia scientifica, alle .........  Clicca qui per leggere 20-06-2018 Lettera aperta al Governo Italiano La Polizia Locale sentinella del territorio ma……..

    Condividi   * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta

Morto Giosuè Candita ex Comandante Polizia Municipale di Napoli

E'morto il Generale Giosuè Candita Comandante della Polizia Municipale di Napoli dal 1989 a ottobre 2003. Nel 89 ,essendo lui mio nuovo comandante insieme alla mia futura moglie lo invitammo al nostro matrimonio convinti che avrebbe cortesemente rifiutato invece ci fece l onore di venire con sua moglie- Ci siamo sempre confrontati ma anche " scontrati" o nella mia veste di suo Agente di Polizia Municipale per problemi di servizio con alcuni ufficiali "pretenziosi" dei Carabinieri e/o dal 92 come sindacalista denunciando difficoltà organizzative e condizioni di Lavoro ma sempre nel rispetto dei ruoli e con la sua stima nei miei riguardi. "Più volte insieme ad altri lo abbiamo ricordato in quanto persona con la quale ti potevi mettere a rapporto ,ti ascoltava , e quando sbagliavi ti "cazziava" , puniva ma ascoltandoti mentre dopo di lui o, meglio, con Sementa e l attuale Comandante Esposito tutto ciò non esiste più. Daniele Minichini -
    Condividi   * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta